I dati raccolti verranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/03. Il titolare del trattamento dati è Consultique S.p.A [privacy policy]

* Campi obbligatori

Bcc di Brescia promossa al test della solidità

01/04/2019

Bcc di Brescia promossa al test della solidità
Nel comune dove abito, aprirà a breve un nuovo sportello bancario del Banco di Credito Cooperativo di Brescia. Vorrei aprire un conto presso di loro visto le condizioni che propongono. Che strumenti ho per verificare la solidità della banca? 

La valutazione di un istituto di credito passa attraverso l’analisi di diverse variabili di bilancio, le quali danno una visione a 360 gradi. Il primo elemento è quello relativo al rispetto dei requisiti patrimoniali. Le banche, negli ultimi anni, spinte dall’azione dei regolatori, hanno operato un rafforzamento del proprio capitale, proprio per rispettare i requisiti delle normativa (Basilea III e IV).
«Se per gli istituti di grandi dimensioni (sistemici) è la Bce a verificare il raggiungimento degli obiettivi patrimoniali, per quelli di minori dimensioni sono le istituzioni nazionali a definire i limiti da soddisfare», spiegano da Consutique.

Al 30 giugno 2018 (ultimi dati di bilancio disponibili), il Banco di Credito Cooperativo di Brescia ha un Cet1 (indice di patrimonializzazione che mette in relazione patrimonio netto e attività della banca) pari al 17,1%, in crescita rispetto al 31 dicembre 2017 (16,1%). Il valore è di sicurezza e pone la banca molto al di sopra delle richieste dei regolatori bancari. Il valore è anche superiore rispetto al valore medio espresso dal sistema bancario italiano.
«Il Cet1 non è un indicatore sufficiente per delineare però la solidità di un istituto di credito –, continua Consultique –. La storia degli ultimi anni ha mostrato che sono anche altre le dinamiche che possono incidere sull'affidabilità di una banca: redditività, qualità del credito e dinamica commerciale».

Nel caso della Bcc di Brescia troviamo dei valori soddisfacenti: la banca è in utile già da diversi anni e il conto economico è in progressivo miglioramento (nei primi 6 mesi del 2018 l’utile netto è quadruplicato). La redditività (rapporto tra utile netto e patrimonio netto) dei primi sei mesi del 2018 è pari al 6,8% (annualizzato), si tratta di un livello che possiamo considerare buono. Il rapporto tra costi e ricavi operativi è più che soddisfacente ed è pari al 52%, valori brillanti che denotano una gestione efficiente.

Il Texas ratio, che misura la qualità del credito mettendo in relazione crediti deteriorati netti e patrimonio netto è al 32% (il limite è il 100%), un livello che pone la banca tra le migliori in Italia, anche rispetto ai primari istituti nazionali. La politica di copertura dei crediti deteriorati è molto buona (coverage ratio al 63%), denotando una gestione prudente da parte della Bcc.
Positiva anche la dinamica commerciale della banca: la raccolta cresce sia in termini di raccolta diretta (conti, obbligazioni…) che indiretta (risparmio gestito), con un complessivo +7%. Il quadro dell’istituto è quindi molto soddisfacente sotto tutti i punti di vista, con una elevata solidità patrimoniale e finanziaria e una efficiente attività gestionale. 
Da ricordare che la Bcc aderirà al progetto di aggregazione che ha come capofila Cassa Centrale Banca, la capogruppo trentina del futuro Gruppo Bancario Cooperativo. Questo determinerà un ulteriore rafforzamento dei presidi del circuito BCC, grazie all’effetto “rete” sistemico che si verrà a creare.

In sintesi, secondo l’analisi di Consultique, il profilo patrimoniale: è Ottimo: il profilo reddituale è Buono; il profilo qualità del credito: Ottimo e il profilo “ dinamica commerciale” è buono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Scarica l'articolo
Pubblicazioni ed analisi

05/12/2019Plus24. Trasparenza dei costi: gli effetti di Mifid2 per i consulenti delle reti

Interessante articolo di Gianfranco Ursino sugli effetti della riduzione dei margini per i consulenti delle reti finanziarie. Pubblicato sabato 30 novembre su Plus24 de "Il Sole 24 Ore".

30/11/2019Fondi Pensione Aperti: su Plus24 de "Il Sole 24 Ore" il rating aggiornato al 31 ottobre 2019

Su "Plus24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 30 novembre 2019, ecco il rating aggiornato sui Fondi Pensione Aperti, elaborato dall'Ufficio Studi e Ricerche di Consultique.

25/11/2019Famiglia, tre idee per proteggerla

Su "Patrimoni & Finanza" de "Il Corriere della Sera" di lunedì 25 novembre, intervento di Giuseppe Romano di Consultique, in merito a come proteggere la famiglia dai rischi e costi.

25/11/2019Fondi Pensione Negoziali: su Plus24 de "Il Sole 24 Ore" il rating di ottobre 2019 dell'Ufficio Studi e Ricerche Consultique

Su Plus24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 23 novembre 2019 il rating dei Fondi Pensione Negoziali (rendimenti, costi e dati), elaborato dall'Ufficio Studi e Ricerche di Consultique
visualizza tutti
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner