I dati raccolti verranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/03. Il titolare del trattamento dati è Consultique S.p.A [privacy policy]

* Campi obbligatori

Il maggio nero dei fondi pensione chiusi negoziali

25/06/2018

Il maggio nero dei fondi pensione chiusi negoziali
I fondi pensione negoziali si accingono ad arrivare al giro di boa di metà anno con risultati appesantiti dalle turbolenze che hanno caratterizzato i mercati finanziari dopo il voto italiano del 4 marzo scorso. 

Secondo la consueta analisi dell’Ufficio Studi di Consultique pubblicata a pagina 22 di Plus24, da inizio 2018 a fine maggio scorso le diverse linee dei fondi di previdenza complementare presentano un andamento piatto - se non negativo - e sono pochi i comparti che superano l’asticella del Tfr che nei primi 5 mesi dell’anno ha registrato una rivalutazione netta dello 0,59%. 

Allargando l’orizzonte temporale a tre anni i comparti garantiti e obbligazionari sottoperformano in media il Tfr (4,79% netto), che viene invece battuto dai comparti bilanciati e azionari. Mentre su un orizzonte di cinque anni anche i comparti obbligazionari battono in genere il Tfr (7,87% netto) e solo i comparti garantiti registrano in media un rendimento più basso del benchmark rappresentato dal Tfr. 

In particolare i comparti più prudenti dei fondi pensione chiusi negoziali (pieni zeppi di BTp nei loro portafogli) escono con le classiche “ossa rotte” da un mese di maggio caratterizzato da un’elevata volatità e contestuale innalzamento dello spread tra titoli di Stato italiani e tedeschi (termometro del rischio Paese sui mercati finanziari).
Emblematici sono i risultati conseguiti da inizio anno dalle linee garantite: tutte quelle aggiornate a fine maggio presentano risultati negativi che viaggiano in genere tra l’1 e il 2%, mentre quelle “ferme” con gli aggiornamenti delle quote a fine aprile (5 su 33) evidenziano ancora risultati positivi da inizio anno tra lo 0,2-0,5%.

In un mese il rendimento del decennale italiano a 10 anni è schizzato dall’1,785% di fine aprile a 2,794% di fine maggio, con un del 3,164% toccato il 29 maggio. Sui titoli di Stato a 2 anni, invece, si è passati dal -0,30% di fine aprile all’1,067% del 31 maggio scorso. Innalzamenti dei rendimenti che hanno determinato un ribasso nelle quotazioni delle obbligazioni presenti nei portafogli dei fondi pensione negoziali (e non solo): all’aumentare dei tassi di interesse diminuisce, infatti, il prezzo dei bond. 

 
Pubblicazioni ed analisi

19/01/2021MONDOINVESTOR: Le diverse sfumature di investimento nei Paesi emergenti tramite Etf

Intervento su Mondoinvestor da parte di Rocco Probo, analista dell'Ufficio Studi e Ricerche di Consultique, sugli ETF investono nei mercati dei Paesi emergenti.

19/01/2021Facebook forza la privacy per far evolvere il suo business nei pagamenti elettronici

Su INVESTIRE del 12 gennaio intervento di Rocco Probo, analista  di Consultique, su Facebook che spinge per far evolvere il suo business nei pagamenti elettronici

19/01/2021Twitter censura Trump. Per evitare la revisione della Section 230

Su INVESTIRE del 14 gennaio intervento di Piermattia Menon, analista  di Consultique, sulla censura di Twitter a Trump

12/01/2021Plus24: Le regole dell’Etc che consente il rimborso in oro fisico

Su Plus 24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 9 gennaio l'Ufficio Studi di Consultique risponde a un lettore sugli strumenti che permettono di replicare il mercato aurifero

visualizza tutti
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner