I dati raccolti verranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/03. Il titolare del trattamento dati è Consultique S.p.A [privacy policy]

* Campi obbligatori

Plus24: L'oro torna in voga tra i gestori

25/02/2020

Plus24: L'oro torna in voga tra i gestori

ARRIVA L'ETC SUL METALLO GIALLO CONIATO DALLA ZECCA BRITANNICA

Una scelta da ponderare tra lingotti, monete e strumenti finanziari

C'è solo l'imbarazzo della scelta. Per chi desidera diversificare una parte del portafoglio investimenti sul metallo giallo le alternative non mancano. Dal classico investi­mento in oro fisico, comprando monete e lingotti, ai sempre più diffusi Etc (Exchange traded com­modities) che si comprano in Bor­sa come le azioni. 
DALL'ORO FISICO... 
In ogni caso l'investimento in oro richiede qualche cautela. Anche per il semplice acquisto di monete o piccoli lingotti è opportuno verifi­care che il rivenditore sia tra i 3.646 iscritti nel registro dell'Oam, il loro organismo di vigilanza. Per le mo­nete è inoltre bene sapere che a fini di investimento è meglio scegliere quelle più diffuse e più facilmente rivendibili. Quanto ai lingotti il di­scorso è più complesso. Le plac­chette più piccole (cene sono anche da 5 grammi) paradossalmente convengono meno, perché i costi di manifattura incidono di più. A pre­scindere dalla dimensione, c'è poi il problema della custodia e i costi dell'assicurazione. Inoltre i Hngot­tini si rivendono facilmente solo se sigillati nella confezione originale: altrimenti dovranno essere "sag­giati" a spese del venditore per ve­rificare l'assenza di alterazioni. In realtà per investire, l'ideale sareb­be comprare - e tenere in banca - una barra London Good Delivery: quelle di oro fino, che circolano nel sistema bancario e sono tra gli as­set più liquidi in assoluto. Ma pesano ben 12,5 kg e costano quindi co­me un appartamento. 
ALL'ORO FINANZIARIO 
Per i piccoli risparmiatori sono state quindi ideati gli Etc che con­sentono di accedere al mercato aurifero in modo indiretto. A livel­lo mondiale solo nel 2019 sono sta­ti acquistati Etc in oro per un valo­re di 19,3 miliardi di dollari Usa (pari a oltre 400 tonnellate), di cui 8,8 miliardi in Europa. A Piazza Affari, solo conside­rando gli Etc che puntano sul rialzo lineare del prezzo del metallo giallo ce ne sono quotati ben 12, senza considerare quelli a leva e quelli che scommettono al ribasso. Un'accesa concorrenza che conti­nua a portare benefici agli investi­tori: da pochi giorni Invesco ha ri­dotto le commissioni da 0,24% a 0,19% del suo Etc Physical Gold - che gestisce 7,6 miliardi di dollari - per farlo rientrare tra i più econo­mici in Europa. «Il costo è senz'al­tro un elemento da valutare per non deteriorare eccessivamente i rendimenti - spiega Rocco Probo, analista dell'Ufficio Studi di Con­sultique -. Inoltre i prodotti con re­plica fisica sono in genere da prefe­rire perché l'investimento è garan­tito da oro fisico detenuto da un de­positario indipendente e offre una migliore qualità di replica. Infine, in merito alla decisione di coprire o meno il rischio cambio, si tratta di un elemento da considerare in una logica di portafoglio e da valutare in modo differente per ogni inve­stitore sulla base del peso che la va­luta straniera ha all'interno del pa­trimonio. Detto ciò, l'oro non co­perto ha storicamente offerto una volatilità inferiore rispetto al me­tallo prezioso con copertura del ri­schio valutario, grazie alla migliore diversificazione che la combina­zione oro-dollaro riesce a offrire». Gli Etc che coprono il rischio di cambio sono quelli che nel nome hanno l'etichetta "hedge" e nell'ul­timo anno (vedi tabella) hanno of­ferto un rendimento inferiore agli investitori italiani a causa della ri­valutazione del dollaro. 
LA NEW ENTRY
La settimana prossima sarà quo­tato anche a Milano - dopo aver de­buttato nei giorni scorsi sulla Bor­sa di Londra -il primo Etc garanti­to da oro fisico lanciato da una zecca governativa europea, The Royal Mint Physical Gold Securi­ties Etc (XS2115336336). Oltre a creare monete, medaglie e altri oggetti in oro, The Royal Mint (la Zecca Reale del Regno Unito) ha infatti deciso di appoggiarsi alla piattaforma HANetf per "conia­re", gestire e distribuire questo nuovo prodotto di investimento che ha un costo annuo dello 0,22%. «L'oro fisico associato a The Royal Mint Physical Gold Securities Etc - spiega Nik Bienkowski, co-fonda­tore di HANetf - è garantìto al 100% dai lingotti conformi agli standard Good Delivery della Lon­don Bullion Market Association (Lbma) e sarà custodito in un cave­au di The RoyalMint. Gli investito­ri, quindi, avranno la possibilità per la prima volta di detenere un Etc che custodisce l'oro al di fuori del sistema finanziario». La mag­gior parte degli Etc sull'oro depo­sitano il metallo giallo presso ban­che d'investimento e commercia­li. «Inoltre -conclude Bienkoski -i titoli dell'Etc di The Royal Mint possono essere riscattati anche ri­cevendo in cambio lingotti o mo­nete d'oro». Un'operazione che consente di trasmettere una mag­giore fiducia agli investitori e di­mostrare che l'oro è nel caveau. 

Articolo di Gianfranco Ursino


Scarica l'articolo
Pubblicazioni ed analisi

30/03/2020Corriere Economia: Risparmi, 4 idee per metterli in sicurezza

Su Corriere Economia del 30 marzo intervento i Giuseppe Romano, direttore dell'Ufficio Sudi e Ricerche Consultique SCF, su come mettere in sicurezza i risparmi.

28/03/2020Plus24: Quale rischio si corre usando fondi comuni, ETF e ETC

Su Plus 24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 28 marzo Consultique analizza i rischi dovuti a fondi comuni, ETF e ETC

28/03/2020Plus24: Il denaro depositato in banca è al sicuro grazie alla Bce

Su Plus 24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 28 marzo intervento di Giuseppe Romano, direttore dell'Ufficio Studi di Consultique, sui rischi del denaro depositato nelle banche.

28/03/2020Plus 24: Investire nel mondo - Cina

INVESTIRE NEL MONDO - Tutti gli strumenti per puntare sulla ripresa della economia cinese
visualizza tutti
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner