I dati raccolti verranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/03. Il titolare del trattamento dati è Consultique S.p.A [privacy policy]

* Campi obbligatori

Ripartono i rendimenti della pensione di scorta

01/07/2019

Ripartono i rendimenti della pensione di scorta

I fondi pensione negoziali riprendono fiato. Dopo aver chiuso il 2018 in forte affanno, con la totalità dei comparti che ha perso la sfida con il Tfr, nei primi mesi del 2019 sulla scia della ripresa dei mercati stanno recuperando parte del terreno perduto.

Lo scorso anno le forme pensionistiche complementari hanno perso in media il 2,5%, subendo perdite in conto capitale causate dai ribassi dei corsi azionari e dal rialzo dei rendimenti obbligazionari. I risultati più negativi si sono registrati tra le linee azionarie che hanno accusato in media il -5,6%. Nello stesso periodo, la rivalutazione del Tfr è stata invece dell’1,9%.

Nei primi cinque mesi del 2019, invece, secondo la consueta analisi trimestrale condotta dall’ufficio studi di Consultique per Plus24 (pubblicata a pagina 22), emergono dei brillanti recuperi registrati dalle diverse categorie di prodotti: i comparti obbligazionari hanno messo a segno in media un +3,31%, i bilanciati +4,22% e gli azionari 5,52%. La rivalutazione del Tfr da gennaio a maggio del 2019 è stata pari a 1,09% lordo (0,95% netto). Continuano invece a deludere i comparti garantiti che dopo il -1,1% conseguito in media nel 2018, aprono il 2019 con un poco lusinghiero +0,76% realizzano nei primi cinque mesi dell’anno: un rendimento inferiore a quello del Tfr, come ormai avviene sistematicamente negli ultimi anni con la lunga fase di mercato con bassi tassi di interesse.

La peggiore in assoluto, in questo primo scorcio del 2019, è la linea garantita del fondo Concreto costituito dall’associazione dei datori di lavoro Federmaco (Federazione italiana dei materiali di base per le costruzioni) che registra una performance prossima allo zero pari esattamente allo 0,01%. Il migliore in assoluto del 2019 è il fondo Dinamico di Foncer (+6,31%), il fondo pensione dei lavoratori dipendenti dell’industria della ceramica e di materiali refrattari.

Eppure le linee garantite sono ancora tra le più gettonate, con il 25% degli iscritti ai fondi pensione negoziali che hanno deciso di aderirvi fin dagli albori. Ideate nel 2007 per accogliere il Tfr dei lavoratori che aderivano alla previdenza complementare con il silenzio assenso, le linee garantite hanno attratto anche i lavoratori più prudenti, spaventati dalla volatilità sui mercati finanziari. La maggioranza degli aderenti, il 55%, preferisce però le linee bilanciate con un mix di bond e azioni. Solo l’1,7% degli iscritti ha scelto invece le linee azionarie. Numeri che esprimono la prudenza con la quale gli italiani si avvicinano alla previdenza complementare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicazioni ed analisi

15/07/2019Fondi Pensione Aperti (FPA): su Plus24 di sabato 13 luglio, il rating aggiornato a cura di Consultique

Su Plus24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 13 luglio 2019, ecco il rating dei migliori Fondi Pensione Aperti (FPA), elaborato dall'Ufficio Studi e Ricerche di Consultique.

15/07/2019Polizze, c’è da fidarsi delle nuove proposte?

Su Plus 24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 13 luglio, l'intervista e l'analisi di Giuseppe Romano, Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique, in merito alle Polizze

08/07/2019Il riscatto light premia i più rapidi a trovare lavoro

Su Plus 24 de "Il Sole 24 Ore" di sabato 6 luglio, l'Ufficio Studi e Ricerche risponde al quesito del risparmiatore in merito al riscatto di laurea

05/07/2019Come investire nel private equity con gli Etf

Su Plus24 de "Il Sole 24 Ore", l'intervento di Andrea Cattapan, analista dell'Ufficio Studi e Ricerche Consultique, in merito agli investimenti nel private equity
visualizza tutti
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner