I dati raccolti verranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/03. Il titolare del trattamento dati è Consultique S.p.A [privacy policy]

* Campi obbligatori

Viaggio organizzato tra le cedole

22/03/2017

Fondi specializzati nelle azioni ad alto dividendo o "replicanti" di panieri a tema: le opzioni per evitare il fai date.
Ecco il nostro intervento su CorrierEconomia del 20 marzo 2017.
Viaggio organizzato tra le cedole

I costi

Le società europee dagli
anni Settanta hanno dato
un coupon del 3,8%, più alto
di Usa (3,2%) e Asia (2,1%)



Se si sceglie un fondo comune specializzato, è necessario prestare attenzione ai costi. Bisogna aspettarsi commissioni annue prossime all’1,6% per i fondi azionari venduti al dettaglio. Attenzione a eventuali spese di ingresso e di uscita, che possono erodere una parte significativa della performance. «Il fondo deve avere una gestione attiva che giustifichi le commissioni — osserva Piermattia Menon, analista della società di consulenza Consultique —.

Non di rado, anche i gestori attivi che privilegiando titoli ad alto dividendo, non si allontanano molto dal paniere di riferimento tradizionale, per l’esempio l’S&P5OO o lo Eurostoxx. Per un posizionamento più efficace sulla strategia high dividend, è meglio optare per un Etf a replica passiva di un indice specializzato». I costi di gestione, in questo caso, sono nell’ordine dello 0,4% Senza fee di ingresso e uscita. A Piazza Affari sono quotati 19 Etf azionari su strategie ad alto dividendo. Oltre a differenziarsi per esposizione geografica, le regole di composizione dei panieri sottostanti sono diverse ed è meglio tenerne conto. «Gli indici Select Dividend assegnano unpeso maggiore ai titoli che pagano un coupon più alto, rispettando comunque dei parametri di diversificazione», spiega Menon.

Di conseguenza, le aziende di alcuni settori possono essere sovrarappresentate: utility ed energia, per esempio, valgono da soli il 38% del Dow ]ones U.S. Select Dividend Index, che incorpora un dividend yield del 3,5% Gli indici specializzati sui Dividend Aristocrats, invece, premiano la sostenibilità dei flussi di reddito, focalizzandosi sulle società in grado di staccare dividendi in crescita. Risultato: 1’S&P Us High yield Dividend Aristocrats è più diversificato in termini settoriali. I due comparti citati rappresentano solo il 14% dell’indice, ma a fronte di un dividend yield più contenuto, 2,5%. Infine ci sono le strategie High Dividend Low Volatility: selezionano i titoli ad alto dividendo e applicano un filtro che premia i titoli a bassa volatilità.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
Pubblicazioni ed analisi

22/01/2021Plus 24: Investire nel mondo - PORTOGALLO

INVESTIRE NEL MONDO - Tutti gli strumenti per investire sulla economia portoghese

19/01/2021MONDOINVESTOR: Le diverse sfumature di investimento nei Paesi emergenti tramite Etf

Intervento su Mondoinvestor da parte di Rocco Probo, analista dell'Ufficio Studi e Ricerche di Consultique, sugli ETF investono nei mercati dei Paesi emergenti.

19/01/2021Facebook forza la privacy per far evolvere il suo business nei pagamenti elettronici

Su INVESTIRE del 12 gennaio intervento di Rocco Probo, analista  di Consultique, su Facebook che spinge per far evolvere il suo business nei pagamenti elettronici

19/01/2021Twitter censura Trump. Per evitare la revisione della Section 230

Su INVESTIRE del 14 gennaio intervento di Piermattia Menon, analista  di Consultique, sulla censura di Twitter a Trump
visualizza tutti
Condividi linkedin share facebook share twitter share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner