08/08/2022

Plus24 | Tutti gli strumenti per puntare sull’economia canadese

 

UNA FINESTRA SUL MONDO

L’economia canadese è basata sullo sfruttamento delle risorse naturali presenti nel Paese: metalli preziosi, petrolio, gas naturale, fosfati, carbone, uranio, energia idroelettrica e sulle ben sviluppate reti commerciali. Tra le altre attività, il terziario è quello che più contribuisce al reddito nazionale, ed i settori primario, industriale e immobiliare sono in costante sviluppo. Il Pil a fine 2021 era di 1.990 miliardi di Usd (11° al mondo) e per il 2022 la Bank of Canada prevede una crescita del +3,6%.

L’attuale contesto vede un forte aumento della domanda di energia e di altre risorse naturali di cui il Paese è esportatore, un mercato del lavoro solido, con un tasso di disoccupazione del 4,9% e un salario medio in crescita del 5,2% a sostegno di consumi e investimenti. A inizio giugno la Banca Centrale ha alzato i tassi di un punto percentuale e a luglio ha replicato con rialzo di un altro punto, portando i tassi al 2,5%. Una politica monetaria restrittiva che potrebbe mettere un freno all’economia.

In particolare la curva dei tassi d’interesse evidenzia un’inversione rispetto all’anno precedente, con il rendimento dei titoli a due anni (+2,96%), maggiore rispetto al rendimento dei decennali (+2,61%), implicando prospettive economiche recessive.

 

SCARICA L'ANALISI