L'esame da consulente finanziario è difficile?

29/08/2022

L'esame da consulente finanziario è difficile?

Nel 2021 quasi 7.000 persone in Italia hanno sostenuto l’esame da consulente finanziario, quasi il doppio rispetto all’anno precedente e non erano così tante dal 2009.

L’esame da consulente finanziario (o ex esame promotore finanziario) permette di accedere all’Organismo OCF o Albo dei consulenti finanziari ottenendo l’autorizzazione a svolgere il servizio di consulenza in materia di investimenti.

L’esame OCF è lo stesso sia per chi vorrà diventare un consulente finanziario di banche o reti (chiamato abilitato all’offerta fuori sede) sia per coloro che vorranno svolgere come noi la professione in modo indipendente (ridenominati in consulenti finanziari autonomi). Dopo il superamento dell’esame, si può scegliere liberamente a quale sezione dell'Albo OCF iscriversi e quindi il tipo di servizio che si offrirà ai propri clienti.

 L’Albo OCF è diviso in 3 sezioni:

  • Consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede (ex promotore finanziario, che lavora con mandato di una banca o rete)
  • Consulenti finanziari autonomi (indipendenti) *novità assoluta
  • Società di consulenza finanziaria (indipendenti)

Struttura esame OCF

L’esame verte su 60 domande pescate da un database di 5.000 quesiti. Le domande sono suddivise in 5 materie o macro argomenti legati alla professione del consulente finanziario come vedete da questa immagine.


Per superare la prova occorre ottenere un punteggio di almeno 80 su 100. E’ possibile iscriversi all’esame ogni mese ad eccezione di agosto e gennaio. L’esame non si tiene più in presenza ma solo online.

Requisiti e tasso di superamento

A differenza degli esami che abilitano alla professione di avvocato o commercialista, per questo esame non vi è l’obbligo di laurea, ma solo del diploma quinquennale. Il tasso di superamento dell’esame OCF è stato leggermente più alto per i candidati in possesso di laurea (oltre la metà degli iscritti) rispetto a coloro con solo il diploma (relazione annuale OCF 2021).

Nel 2021 i partecipanti alle prove valutative sono stati 6.729 con una percentuale di successi del 60,1%. Hanno superato l’esame in 4 mila persone in tutt’Italia. Il voto medio è stato di 90 su 100, per superare la prova occorre raggiungere almeno 80.

L’esame OCF è difficile?

1. Oltre la metà di chi si candida all’esame lo supera al primo colpo con un voto medio di 90 su 100

Dal 2020 in poi il tasso di successo alle prove valutative è salito ad oltre il 60%, probabile che sia conciso con l’introduzione delle prove a distanza o online. Qui sotto quante persone hanno superato l’esame sul totale degli iscritti dal 2017 al 2021.

  • 2021: 60%
  • 2020: 64%
  • 2019: 41%
  • 2018: 35%
  • 2017: 44%

2. E’ uno dei pochi esami abilitativi ad una professione dove è possibile studiare direttamente sulle domande che saranno oggetto d’esame

Questo vantaggio non è da poco. E' vero che i quesiti in totale sono 5.000 ma con un approccio diretto allo studio della sola risposta corretta si ottimizzano molto i tempi di preparazione e non ci saranno “sorprese”. Consigliamo di scaricare i PDF delle prime 2 materie e studiare direttamente su quelli (area riservata OCF > materie e quesiti > scorrere in basso nella pagina).

Se si vuole approfondire una materia in particolare si può acquistare il manuale di studio su amazon oppure usufruire dei contenuti teorici gratuiti che vengono sbloccati all’interno dell’area riservata in OCF appena ci si iscrive ad una sessione d’esame.

3. Non serve la calcolatrice, le domande sono prettamente teoriche

Sebbene sia un esame per diventare consulente finanziario, la maggior parte delle domande è teorica e verte su materie di diritto. Possono esserci alcune domande “pratiche” ma che possono essere risolte facilmente senza l’utilizzo della calcolatrice.

A differenza di quanto si possa pensare, la materia ritenuta più complessa è la prima: diritto del mercato finanziario e degli intermediari e disciplina dei consulenti finanziari che è anche quella con un maggior numero di quesiti oggetto d’esame.

 

Vuoi diventare un consulente finanziario indipendente?

Scopri il percorso pratico alla professione


L’esame si può preparare in autonomia

Questo è basato ovviamente sulla nostra esperienza e quella che di coloro che frequentano il nostro percorso pratico alla professione di consulente finanziario indipendente (scopri di più).

L’organismo OCF mette a disposizione tutto il materiale gratuito utile alla preparazione e si possono trovare facilmente manuali di studio sulla teoria oggetto dei quiz d’esame.

A nostro avviso la difficoltà non risiede nel superamento di questo esame, occorre sicuramente dedicarci tempo impegno e studio, ma nell’imparare a svolgere un’attività professionale offrendo servizi, relazionandosi col cliente e utilizzano i software dedicati all’attività. Specialmente se la scelta ricadrà sulla professione altamente intellettuale del consulente finanziario indipendente. Noi non siamo remunerati dalla vendita di prodotti finanziari ma dalla sola consulenza o consiglio professionale su tutte le aree del patrimonio: finanziario, previdenziale, assicurativo…

E’ una professione bellissima per chi ha passione per queste tematiche e dà molta soddisfazione. Scopri di più all’interno del nostro sito su come diventare consulente finanziario indipendente. 

Fonte dati: relazione annuale OCF 2021

HAI BISOGNO DI AIUTO?
Compila il form e lasciaci un messaggio.
Ti risponderemo entro 48h.